Mi appassiono a qualunque avventura

mi porti a sfidare i miei limiti:

dall’alpinismo alla politica.

Nata e cresciuta a Milano, dove ho vissuto i primi 17 anni della mia vita, mi sono trasferita per la prima volta nel Regno Unito neanche maggiorenne per motivi di studio. Non una fuga, ma una voglia di esplorare il mondo, pur riconoscendo l’identità del mio Paese, l’Italia, a cui sono aggrappate le mie radici. Il mio impegno politico comincia nel giugno 2016, quando il referendum sulla Brexit rende evidente che l’Europa non è più un’ovvietà.

Da allora sono stata candidata per +Europa alle elezioni 2018 in Circoscrizione Europa e nella Circoscrizione Nord Ovest alle elezioni europee del 2019.

Ho una laurea in filosofia e lingue straniere a Oxford e ho frequentato un doppio master in Affari Europei a Sciences Po e alla London School of Economics. Alla LSE ho anche ottenuto un PhD con una tesi sui governi tecnici in Europa. Ho insegnato in entrambi gli atenei corsi di politica comparata.

Sono un’esperta di cybersecurity e data policy e lavoro per una grande multinazionale del tech gestendo a livello globale la strategia su questi temi.

Nel 2016 Forbes mi ha selezionato tra i 30 under 30 più influenti nel mondo di Law and Policy e nel 2018 sono stata indicata come una delle 150 donne da seguire in Italia su startup, innovazione e digitale. Sono membro dell’Assemblea Nazionale di +Europa, coordinatrice del gruppo tematico di +Europa 4.0 Innovazione, Formazione e Ricerca, e membro del consiglio direttivo di +Europa Bruxelles.

Ho corso una maratona, saltato con il paracadute e fatto alpinismo sulle vette d’Europa. Mi appassiono a qualunque avventura mi porti a sfidare i miei limiti: dall’arrampicata all’immersione, dall’alpinismo alla politica.